Peelings

I peelings sono delle soluzioni chimiche che consentono di migliorare e levigare la cute del volto rimuovendo gli strati più superficiali danneggiati da eventi patologici (cicatrici, esiti da acne, lesioni precancerose, ecc.), da iperpigmentazione o dagli effetti dell’invecchiamento (rughe, perdita di elasticità e tonicità della pelle, ecc.).
Esistono diversi tipi di peelings che si distinguono in:
• Peelings superficiali (derivati degli alfaidrossiacidi AHA).
• Peelings intermedi (derivati dell’acido tricloroacetico TCA).
• Peelings profondi (derivati del fenolo).
I peelings chimici agiscono rimuovendo gli strati superficiali (AHA), intermedi (TCA) o profondi (Fenolo) della cute, rompendo i legami intercellulari dei vari strati dell’epitelio.

INDICAZIONI PEELINGS SUPERFICIALI: I peelings superficiali derivati degli alfaidrossiacidi (AHA) come l’acido glicolico, l’acido lattico, ecc, consentono di eliminare le rughe più superficiali del volto e delle mani, restituire tonicità alla cute, rimuovere piccole macchie della pelle e migliorare la qualità della cute acneica e gli esiti da acne.

INDICAZIONI PEELINGS INTERMEDI: I peelings intermedi derivati dell’acido tricloroacetico (TCA), utilizzati a varie concentrazioni, permettono di eliminare le rughe meno superficiali del volto e di rimuovere le macchie della cute e piccole cheratosi.

INDICAZIONI PEELINGS PROFONDI: I peelings profondi derivati del fenolo, usati a varie concentrazioni, consentono di eliminare le rughe più profonde del volto, rinnovare completamente la cute, rimuovere le macchie anche più estese e le lesioni precancerose, migliorare le cicatrici e gli esiti da acne e ottenere un notevole ringiovanimento del volto senza ricorrere alla chirurgia estetica (si parla in questo caso di lifting non chirurgico).

Fig.1 Volto con rughe e macchie.

Fig.2 Eritema dopo peeling.

Fig.3 Esfoliazione.

Fig.4 Risultato.

ANESTESIA: Il trattamento con peelings superficiali e intermedi non richiede alcun tipo di anestesia, mentre i peelings profondi necessitano di una anestesia locale con sedazione e vengono effettuati in regime di day hospital o con ricovero in clinica per una notte.

DURATA TRATTAMENTO: Il trattamento con peelings superficiali e intermedi dura pochi minuti e deve essere ripetuto più volte a distanza di alcuni giorni l’uno dall’altro, mentre quello con peelings profondi dura circa un’ora e necessita di una medicazione occlusiva.

POSTUMI E POSSIBILI RISCHI POST-TRATTAMENTO: Quando vengono utilizzati peelings superficiali, gli unici postumi consistono in un lieve rossore che permane per 1-2 ore e, talvolta, nella formazione di qualche piccola crosticina che scomparirà dopo 3-4 giorni.
Quando vengono usati peelings intermedi, oltre ad un rossore iniziale, dopo 3-4 giorni si avrà un’esfoliazione che si completa dopo 6-7 giorni. Nel caso di peelings profondi, invece, la zona trattata risulterà gonfia ed edematosa, andrà incontro a desquamazione, e nei 7-10 giorni successivi al trattamento si avrà il completo rinnovamento di tutti gli strati cutanei.
Il trattamento estetico mediante peelings chimici è generalmente molto sicuro. Si tratta comunque di una procedura delicata dove le complicanze (difetti di pigmentazione, infezione e cicatrici anomale) sono rare ma possono accadere ed essere agevolmente risolte solo se il trattamento è eseguito da uno specialista in chirurgia plastica.